PIC, NUOVI 11 VOLONTARI PER PROMUOVERE LA CULTURA ESPERIMENTO RIUSCITO TRA CAMERA DI COMMERCIO ED ANCI

“SENTINELLE DELLA CULTURA”, COMO FA SCUOLA IN ITALIA – Buona la prima. I 10 volontari entrati in forza a maggio 2021 per sostenere le attività del PIC- UN TESORO DI TERRITORIO,  lo scorso 27 maggio hanno lasciato il testimone a 11 nuovi colleghi terminando così un anno di servizio a supporto delle attività culturali degli ormai 100 partner che hanno aderito al distretto culturale comasco esteso dal capoluogo all’alto lago fino alla Brianza, il cui piano biennale di azioni è stato finanziato da Regione Lombardia (primo progetto in graduatoria), e cofinanziato in buona parte da Camera di Commercio Como-Lecco, capofila di progetto. Presente in collegamento on line alla “cerimonia di passaggio” anche l’assessore regionale alla Cultura, Stefano Bruno Galli che si è complimentato per il successo della sperimentazione. Infatti quella dei volontari è stata una scommessa vinta. Insieme ad un manager di distretto e a due animatrici selezionate e ingaggiate dall’amministrazione provinciale, lo staff per governare le iniziative e supportare i partners del PIC è composto proprio dai volontari del servizio civile universale che, grazie all’accordo stipulato con ANCI Lombardia, sono stati per la prima volta in Italia accreditati in forza ad una Camera di Commercio e a servizio di una progettualità integrata tra più soggetti istituzionali e privati. La seconda selezione per dare continuità al servizio dei volontari è stata approvata dal ministero e così il 27 maggio scorso le “sentinelle della cultura” sono entrate in servizio.

 

OTTOMILA ORE PER IL TERRITORIO – I dieci volontari uscenti hanno svolto un anno di servizio civile a supporto delle attività del PIC per un totale di ben 7718 ore. Buona parte è stata dedicata alle attività a supporto della intera rete del PIC (monitoraggio, raccolta dati, gestione del web e progettazione a distanza), ben 1440 ore sono state dedicate alla pubblicazione del calendario unico degli eventi che a brevissimo diventerà un gestionale a disposizione delle due province di Como e Lecco. Quasi mille le ore dedicate all’assistenza agli eventi finanziati dal piano biennale del PIC e organizzati dai partner (quasi cento appuntamenti). Per 8 dei 10 ragazzi si sta concludendo in questi giorni il percorso di certificazione delle competenze a seguito della formazione sul campo nella progettazione e organizzazione di eventi e nella loro comunicazione e promozione. Una certificazione rilasciata da ANCI e riconosciuta a livello curriculare in tutta Europa nell’ambito del programma Erasmus. Proprio la formazione è stata una delle chiavi vincenti del percorso sperimentale intrapreso tra Camera di Commercio di Como-Lecco e Anci Lombardia. Il 70% dei volontari hanno avuto subito dopo la fine del servizio civile una proposta di lavoro dai partner che hanno supportato e sono ora impegnati sul territorio nell’organizzazione e promozione di eventi culturali. “A loro è stato anche proposto dalla Camera di Commercio un percorso assistito di autoimprenditorialità – ha detto Giuseppe Rasella, delegato della giunta per il PIC – Perché quando si scommette sui giovani e si da loro la possibilità di essere realmente protagonisti la risposta arriva con molta convinzione ed entusiasmo. Le proposte di lavoro che hanno ricevuto sono la dimostrazione di ciò. L’augurio è che siano loro i futuri manager per lo sviluppo del territorio”.

 

I NUOVI VOLONTARI – I nuovi volontari sono: BARONE VALENTINA (22 anni di Como); BIANCHI CLAUDIA (23 anni di Schignano); CASARTELLI NICOLE (22 anni di Torno); CORTI JACOPO (22 anni di Merone); FRUSTACI MARTA (23 anni di Fino Mornasco); IELPO SARA (26 anni di Cirimido); MAGNAGHI GIORGIA (23 anni di Cernobbio); SALA LUCREZIA (19 anni di Como); SAVIANI GIUGLIA (25 anni di Como); SIOLI ALBERTO (24 anni di Como); SOTTILE ANGELICA (24 anni di Lomazzo).

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
VolontariJPGSCARICA
Articoli pubblicati

SACCO DI TORNO EVENTI PER L’ANNIVERSARIO

Domenica 29 maggio a partire dalle ore 16 in piazzetta Braga a Torno si terrà l’evento “Scherma&Musica” organizzato in collaborazione con Pro Loco Torno e ASD Sala d’Arme Stella Splendens. Un pomeriggio alla scoperta della storia e dell’evoluzione dell’Arte della Scherma dal Medioevo al Novecento, con dimostrazioni pratiche e interventi musicali con l’esecuzione di brani dell’epoca.

In allegato la presentazione degli eventi organizzati in occasione del Cinquecentesimo anniversario del Sacco di Torno e la locandina del primo appuntamento che si svolgerà domenica 29 maggio prossimo, a Torno, in Via de Benzi 17.

Table HeaderTable Headertable data
1522 - Locandina 29 maggioPDFSCARICA
1522 - Locandina generalePDFSCARICA
1522 - Scherma&MusicaPDFSCARICA

GRAZIE AL PIC RINASCONO I MASSI AVELLI -DOMANI A TORNO L’EVENTO PUBBLICO

Sabato 21 maggio 2022 alle ore 18.00 al palazzo del municipio di Torno, via Plinio 4 è stato organizzato l’evento dal titolo: “Sulle tracce dei massi avelli, le antiche tombe del VI secolo tornano a parlarci”. Sarà presente Laura Porta, ricercatrice e consulente di Marketing Strategico, che presenterà la ricerca su un unicum archeologico del nostro territorio da proteggere e da valorizzare. 

 

L’evento è l’ultima tappa di una azione finanziata dal PIC-UN TESORO DI TERRITORIO e cofinanziata dal Comune di Torno. Il PIC è un distretto culturale il cui capofila è la Camera di Commercio Como-Lecco cofinanziato da Regione Lombardia in attuazione della legge 25 per la cultura.

 

L’appuntamento segue alla pulizia radicale dei massi avelli e dell’area archeologica effettuata nelle scorse settimane. Sono stati anche collocati alcuni cartelli indicativi lungo il percorso per arrivare ai Massi Avelli e ne sarà poi collocato a breve in loco una mappa illustrativa dell’area archeologica in due lingue per scoprire, rimandando anche a contenuti digitali tramite QR code, uno dei più misteriosi ritrovamenti della dorsale del lago che porta a Bellagio, collocato sui monti di Torno.

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
SULLE TRACCE DEI MASSI AVELLIJPGSCARICA
Articoli pubblicati

PLENARIA PIC VENERDI’ 27 MAGGIO 2022 IN PRESENZA IN CAMERA DI COMMERCIO E ONLINE

Como, 09 maggio 2022 – Buongiorno a tutti e ben ritrovati. Venerdì 27 maggio dalle 10 alle 13 è convocata la riunione plenaria di tutti i componenti della rete PIC (partner beneficiari e sottoscrittori del protocollo d’intesa). Scopo dell’evento sarà di aggiornamento sulle attività in corso e l’utilizzo degli strumenti creati (gestionale eventi per il calendario unico, bus teatro, attività di coprogettazione tra i componenti della rete PIC) e sulla fase finale del piano di azione con la descrizione delle regole di rendicontazione per poter ottenere il saldo del finanziamento.

L’occasione sarà anche per fare il punto sulle attività dei volontari che proprio in quell’occasione passeranno il testimone ai nuovi volontari PIC selezionati dal servizio civile nazionale e che per tutto il 2022 e fino a maggio 2023 saranno ben 12, due in più dell’anno precedente.

L’incontro è stato organizzato così da poter anche raccogliere vostre indicazioni per affrontare al meglio il prossimo biennio. Durante i lavori sarà anche possibile ascoltare nuove proposte di progettazione in rete su bandi aperti da parte di alcuni componenti del PIC. 

A conclusione dei lavori è atteso l’intervento dell’assessore della Lombardia alle Identità e alle Culture, STEFANO BRUNO GALLI che ci anticiperà la strategia regionale dei PIC per il prossimo biennio.

 

ORDINE DEL GIORNO DELLA PLENARIA

 

1. UN ANNO DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE CON IL PIC – REPORT E PRESENTAZIONE DELLE NUOVE E DEI NUOVI VOLONTARI E VOLONTARIE

 

2. IL CALENDARIO UNICO DEGLI EVENTI (REPORT 2021) – ATTIVAZIONE DEL NUOVO GESTIONALE

 

3. IL BUS TEATRO FUNZIONA – COME USARLO

 

4. IL CALENDARIO DEL PIC FINO AL 31/12/2022 – ASSISTENZA DEI VOLONTARI

 

5. COME RENDICONTARE LE SPESE PER IL SALDO FINALE

 

6. IL FUTURO DEL PIC 2022/23 – in collegamento con l’ASSESSORE REGIONALE STEFANO BRUNO GALLI

 

7.PROPOSTE DI PROGETTAZIONE SU BANDI APERTI – PROPOSTE DAI PARTNERS

 

Per poter organizzare la meglio la mattinata l’adesione in presenza alla plenaria (modalità consigliata) dovrà essere spedita entro e non oltre il 20 maggio a:

 

pic@comolecco.camcom.it

 

Sarà anche possibile collegarsi online al seguente link https:

 

https://meet.google.com/ktd-wssz-sjt

Articoli pubblicati

IN CONCERTO GRATIS CON IL BUS TEATRO IL 6 E 7 MAGGIO A CANTU’

Dopo una lunga attesa durata ben due anni possiamo finalmente invitarvi a uno dei più prestigiosi eventi musicali del territorio canturino.  Il Concorso Internazionale Pianoforte e Orchestra Città di Cantù, giunto alla sua 30° Edizione, accoglierà giovani talenti provenienti da varie parti del mondo che con la loro straordinaria abilità allieteranno il loro pubblico. Ad accompagnarli la sempre fidata orchestra filarmonica “Mihail Jora” di Bacau (Romania) diretta dal Maestro Ovidiu Balan.  Grazie alla collaborazione di ASF Autolinee sarà possibile, per chi lo volesse, usufruire del trasporto gratuito con navetta per assistere alle semifinali e finali del Concorso in programma nelle serate di giovedì 6 e venerdì 7 maggio p.v. presso il teatro Fumagalli di Cantù.TRASPORTO E INGRESSO GRATUITI – PARTENZA ORE 19,00 DA PIAZZA MATTEOTTI A COMO RIENTRO PREVISTO A CONCLUSIONE DELLA SERATA (ORE 23,00 CIRCA) PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA TRAMITE IL LINK.Ufficio Cultura e Sport – Città di Cantù – Piazza Parini 4 – 22063 Cantù (CO)

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
LOCANDINA CONCERTO BUS TEATROPDFSCARICA QUI
Articoli pubblicati

BORGHI ILLUMINATI, 4 ANNI DI PROGETTO UN SIMPOSIO CON GRANDI OSPITI

Si terrà il 21 aprile dalle 9.00 alle 14.00 al Grand Hotel Tremezzo “Lake Como Light: viaggiare, scoprire, stupire – 2018-2022, quindici domande per capire il presente e il futuro del progetto per il rilancio dei borghi del lago”. Il comitato promotore del progetto è il Consorzio Como Turistica a nome dei 34 comuni rivieraschi del Lago di Como. Il partner istituzionale dell’evento la Camera di Commercio Como-Lecco. Sponsor di progetto: Amici di Como. Condurrà il simposio Anna Migliorati di Radio24 – Sole24ore. Per partecipare in presenza è necessario iscriversi tramite il sito www.lakecomolight.it. Una volta raggiunta la capienza massima della sala sarà comunque possibile seguire l’evento in diretta streaming al link indicato sul sito. Le modalità di partecipazione in relazione alla normativa COVID saranno inviate via mail dopo la registrazione.

 

Molto nutrita la compagine degli ospiti che saranno intervistati, dall’assessore regionale alla cultura e alle identità, Stefano Bruni Galli, al presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra, alla presidentessa di Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto, fino allo scrittore Donato Carrisi, a Giorgio Gosetti presidente dell’Associazione Italiana Festival Cinematografici e Chiara Rostagno, già direttore del Museo Cenacolo Vinciano di Milano. Il programma completo è allegato al presente comunicato.

 

IL PROGETTO: dal 2018 il Lago di Como ha sperimentato un progetto unico ed innovativo che ha visto aggregarsi i 34 comuni rivieraschi con un investimento complessivo che sfiora il milione di euro, di cui oltre il 50% di fonte privata, per proporre una nuova esperienza di visita: i Borghi Illuminati. Un percorso per costruire un’offerta turistica in grado di destagionalizzare presenze e attività ricettive a fronte di un fenomeno in costante crescita di sovraffollamento dei flussi turistici sia nel periodo estivo che a Natale durante la manifestazione Como Città dei Balocchi nel capoluogo.Un progetto nato per valorizzare in chiave turistica il patrimonio paesaggistico, artistico e culturale dei borghi del lago. Tutto questo fino al 2019, quando il Covid ha rivoluzionato lo scenario ridimensionando molto i flussi turistici esteri. Ciò non ha impedito di sperimentare nuove modalità di promozione e fruizione del territorio ripartendo dai Borghi Illuminati proponendo ad un pubblico di prossimità crociere di natanti privati e della Navigazione governativa destinate negli ultimi due anni. Malgrado lo scenario depresso i Comuni hanno comunque implementato l’infrastruttura luminosa che oggi copre l’intero perimetro del Lago di Como.

 

IL SIMPOSIO: Il simposio sarà articolato in tre panel per raccontare attraverso i suoi protagonisti lo sviluppo integrato del lago verso un nuovo modello di turismo: i trasporti e la loro vocazione turistica; la strategia di rilancio dei borghi contro il fenomeno dello spopolamento progressivo; il bilancio finale di un progetto visionario, quello del più grande presepe del mondo, che si affaccia sul futuro con nuove sfide. Per ogni panel sarà presentato anche un caso di studio del territorio. La modalità del simposio non segue la tradizionale formula del convegno, ma definisce un ritmo veloce adatto anche alla fruizione in streaming, con domande e risposte tra conduttrice e interlocutori lungo un filo narrativo preciso. Un video ad inizio panel descriverà lo scenario di riferimento grazie al lavoro di ricerca effettuato dal centro studi di CCIAA su ognuno dei panel in palinsesto, gli ospiti risponderanno alla domanda della conduttrice con la possibilità di chiudere il panel con le domande formulate tramite WhatsApp dal pubblico in sala o collegato in streaming.

 

LA CONDUTTRICE: ANNA MIGLIORATI, giornalista professionista dal 1999, bresciana, classe 1972. E’ caporedattore News a Radio24-IlSole24ore di cui è una voce dalla sua nascita. Oltre ad occuparsi da sempre degli spazi di informazione di gr24 cura “I Reportage di Radio24”. In passato ha condotto diversi programmi da Prima Edizione (con le prime notizie del mattino), al flusso del mattino, a XL (giornale radio Extra Large), a Era mio Padre (racconti di padri e figli per il quale ha ottenuto un riconoscimento ai Premi Guido Vergani), Akropolis e Linea24. Torna a proporre un programma per raccontare con ironia e semplicità quali sono i risvolti economici dietro le storie di tutti i giorni.

 

PROGRAMMA COMPLETO DEL SIMPOSIO 21 APRILE PRESSO GRAND HOTEL TREMEZZO

Articoli pubblicati

UN PERCORSO FORMATIVO PER I COMUNI SULL’AGENDA 2030 DELLA SOSTENIBILITA’

Oltre a LakECOmogreen Fondazione Cariplo ha finanziato anche il progetto ECOmunità per l’area dell’olgiatese in provincia di Como. I due progetti sono ora in contatto per la formazione di un vero e proprio network che consenta lo scambio e la collaborazione sulle buone pratiche. Ecco perché viene proposto anche alla rete PIC e Smart il percorso formativo per la Pubblica Amministrazione – organizzato dalla Cooperativa Sociale “Ecofficine”, all’interno del progetto ECOmunità, Comuni e cittadini sulla via della sostenibilità. Un’azione che nasce per formare amministratori, funzionari e dipendenti dei Comuni sui temi dell’Agenda 2030: la transizione verso una maggiore sostenibilità economica, sociale e ambientale, in linea con i suoi obiettivi, è ormai, infatti, prioritaria nella politica europea e italiana.  Anche a livello locale lavorare per una transizione ecologica e uno sviluppo sostenibile, equo e resiliente costituisce un’importante sfida che richiede conoscenze e competenze specifiche, sia da parte degli amministratori sia degli operatori che agiscono sul territorio. Gli appuntamenti in calendario sono:

  • Lunedì 28 marzo: I principi della Sostenibilità e l’Agenda 2030 – Dott. Giacomo Magatti (eventualmente è disponibile la registrazione dell’incontro)
  • Martedì 5 aprile: Transizione energetica – Dott. Gianluca Ruggieri
  • Giovedì 7 aprile: Mobilità e trasporto sostenibile – Dott. Massimiliano Rossetti
  • Giovedì 12 maggio: Manutenzione sostenibile del verde – Dott. Andrea Pellegatta
  • Mercoledì 18 maggio: Economia circolare e gestione dei rifiuti – Dott.ssa Eleonora Perotto
  • Prima metà di maggio (data da definire): Cibo e sostenibilità
  • Seconda metà di maggio (data da definire): Criteri ambientali minimi e green public procurement
  • Seconda metà di maggio (data da definire): Welfare

Il corso in presenza è riservato ai Comuni direttamente coinvolti nel progetto ECOmunità, ma può essere seguito gratuitamente in streaming anche da amministratori e dipendenti di altri Comuni, registrandosi a questo link.

Per informazioni info@ecofficine.org

SCARICA IL CALENDARIO COMPLETO

Articoli pubblicati

IL 10 APRILE ALL’OASI DI BAGGERO PARTE IL PROGETTO “LAKECOMOGREEN” COSTRUIRE IN RETE MODELLI SOSTENIBILI PER FARE TURISMO E CULTURA

COMO-LECCO, 1 aprile 2022 – Sarà presentato il 10 aprile all’oasi di Baggero a Merone il progetto LakECOmogreen che ha ottenuto di recente il finanziamento da parte di Fondazione Cariplo sul bando EFFETTO ECO riservato alle organizzazioni del terzo settore. Capofila è Legambiente Lombardia e partner la cooperativa Mondovisione di Cantù esperta nell’organizzazione di eventi sostenibili con l’associazione Proteus ETS di Como esperta in didattica ambientale ed eventi di turismo sostenibile. Il progetto è sostenuto dalla Camera di Commercio di Como e Lecco che è capofila del progetto PIC-UN TESORO DI TERRITORIO che sta implementando dal 2018 un distretto culturale che conta quasi 100 partner e del progetto SMART che ha messo in rete decine di azienda sui temi della sostenibilità ambientale d’impresa.

SPERIMENTARE LA TRANSIZIONE ECOLOGICA – E’ proprio in virtù di queste due reti territoriali che è stato possibile strutturare un progetto il cui obiettivo è la creazione e quindi la messa a terra di modelli di transizione ecologica nei comparti dell’organizzazione e gestione di eventi e beni culturali e dell’attività d’impresa in ambito turistico. Al progetto hanno aderito 28 “antenne” che operano nei due comparti e che saranno protagoniste della costruzione e disseminazione dei modelli di transizione ecologica.

UNA RETE DI 28 ANTENNE – La ricaduta finale del progetto sarà l’adozione di protocolli operativi per fare eventi sostenibili e a minor impatto ambientale, ma anche la sperimentazione di buone pratiche nel turismo che poi saranno raccontate in una due giorni aperta al pubblico a Lariofiere di Erba. I destinatari di LakECOmogreen saranno anche i cittadini e le giovani generazioni coinvolti in iniziative di sensibilizzazione sui temi affrontati. La rete delle “antenne” saranno comuni, enti pubblici, società di servizio pubblico, scuole, associazioni ambientaliste e organizzazioni culturali e le imprese del turismo per affrontare nuove sfide lavorando in rete. Il progetto vuole

essere una importante occasione anche per studiare e conoscere quali siano sui territori di Como e Lecco le migliori pratiche di sostenibilità ambientale già attive. Per questo nella rete sono già stati inclusi anche gli altri due progetti finanziati da Cariplo sullo stesso bando, Ecocomunità – comuni e cittadini sulla via della sostenibilità della cooperativa Ecofficine per l’area dell’olgiatese in provincia di Como e “Corridoi Blu: i Fiumi come Bene Comune” di Legambiente Lecco Onlus insieme all’Impresa Sociale Girasole e al Comune di Lecco.

IL BUDGET – Il budget totale di progetto è pari a euro 71.000,00 di cui euro 47.000,00 erogati da Fondazione Cariplo, pari al 66,20 %. Il progetto riceverà un co-finanziamento da parte di Camera di Commercio Como-Lecco pari a euro 15.000,00.

IL LANCIO DEL PROGETTO, UNA FESTA ALL’OASI DI BAGGERO – Sarà domenica 10 aprile l’evento lancio del progetto LakECOmogreen all’Oasi di Baggero a Merone. Il programma sarà dedicato alle antenne, ma anche ai cittadini che frequentano numerosi il parco. Alle 14.30 aprirà il pomeriggio all’ostello sede del Parco Valle Lambro il presidente Marco Ciceri e Andrea Camesasca, albergatore e project manager che proprio sull’Oasi di Baggero ha costruito e animato diversi progetti di transizione ecologica che hanno trasformato l’area fino a poco tempo fa discarica industriale. Dalle

15.00 alle 16.00 i focus Group sui temi della transizione per gli Enti Pubblici (facilita il dibattito Marco Fumagalli project manager; testimonianza di Simone Moretti sindaco di Olgiate Comasco); le imprese dedite all’accoglienza Turistica (facilita il dibattito Filippo Camerlenghi ass. Proteus ETS, testimonianza del progetto Smart di Camera di Commercio di Como, Lecco); le organizzazioni che svolgono attività Culturali (facilita il dibattito Dario Galetti, Coop. Mondovisione, testimonianza di Fulvio De Rosa, direttore Shining Production e Live di Trezzo). Alle 16.00 e fino alle 17.00 la riunione plenaria “- dove sarà messo a fuoco il tema “Tutelare la bellezza del lago tra cielo e fondali; presente e futuro”, facilita il dibattito Simona Colombo di Legambiente Lombardia, ospiti Marco Leoni, studioso e direttore del Museo del Paesaggio del Lago di Como in Tremezzina e Nicola Castelnuovo di Proteus ETS. Dopo un Rinfresco a Km0 in collaborazione con Coldiretti ci sarà il concerto TI COLORO LA MUSICA a cura dell’Associazione Baule dei Suoni. Per i più piccoli e per le famiglie dalle 14.30 in avanti la Piccola Accademia di Circo, a cura di Marta Rusconi e del Teatro San Teodoro offriranno spettacoli di giocoleria e l’Associazione Luminanda animerà “Le città possibili: gioco cooperativo per costruire un modello di città sostenibile a misura d’uomo e di bambino.

La manifestazione avverrà anche in caso di maltempo. Per info: lakecomogreen@gmail.com

UNA SFIDA PER TUTTI – Como, Lecco e il loro lago si candidano a diventare un modello di transizione ecologica – commenta Barbara Meggetto, presidente regionale di Legambiente – attivando un innovativo e unico processo di costruzione dal basso. Conoscere, capire per poi progettare e sperimentare saranno le 4 fasi di questa sfida che sarà lanciata anche ai cittadini e alle nuove generazioni. Vi aspettiamo tutti all’Oasi di Baggero”.


PIANO DELLE AZIONI DI PROGETTO

AZIONE

DESCRIZIONE

ATTIVITA’ PREVISTE

 

 

 

COSTRUZIONE DI MODELLI

DI TRANSIZIONE

Cuore del progetto, con la predisposizione di modelli di transizione ecologica condivisi ed elaborati attraverso un processo partecipato di coprogettazione.

Fase 1 Individuazione delle emergenze e priorità ambientale del

territorio

Fase 2 Ricognizione sulle performance ambientali del territorio

Fase 3 Costruzione dei modelli di transizione

Realizzazione di 3 modelli di

transizione dedicati a eventi “green”, certificazioni verdi per enti turistici e culturali del territorio, turismo più sostenibile

 

 

 

AZIONI TERRITORIALI PILOTA

Testare attraverso sperimentazioni concrete i modelli elaborati. Individuazione di comunità locali dove avviare la sperimentazione, stabilita attraverso un processo trasparente e inclusivo, coerente con quanto emerso dall’azione 1.

Monitorare l’andamento delle azioni pilota organizzando momenti di incontro e scambio tra tutti i soggetti attuatori. I partecipanti presenteranno il proprio “diario della

transizione”.

Individuazione di 4 azioni pilota.

Applicazione dei modelli di transizione

Redazione di 4 “diari della transizione”

Organizzazione di incontri

Attuazione della transizione ecologica con una scheda di valutazione

 

 

 

TESTIMONIAL DI MODELLI

DI TRANSIZIONE

I diversi portatori d’interesse coinvolti diventano ambasciatori di buone pratiche verso altri soggetti del territorio. Attraverso le testimonianze sarà possibile promuovere i modelli condivisi elaborati nella fase di co-progettazione iniziale. Tale attività di disseminazione sarà realizzata attraverso momenti di restituzione e confronto con i portatori di interesse. Grazie all’approccio “peer education”, tale azione sarà in grado di dimostrare la fattibilità di attuazione di una strategia di transizione locale.

-Organizzazione di 4 incontri delle reti

“antenne” con i “Testimonial”

-Realizzazione di spot “testimonial”

-Realizzazione di video promozionali

-Diffusione dei materiali sui canali dei partner e dei target

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
LOCANDINA LAKE COMO GREENJPGSCARICA QUI
Articoli pubblicati

TI RACCONTO UNA PROVINCIA
PARTITA LA CALL PER LA RACCOLTA DELLE STORIE

Cantù, 17 marzo 2022 – E’ stato ufficialmente presentato giovedì 17 marzo 2022 il progetto TI RACCONTO UNA PROVINCIA inserito nel programma biennale del PIC-UN TESPRO DI TERRITORIO. Il progetto è firmato Cooperativa Mondovisione di Cantù quale componente della rete dei Partners PIC di cui la Camera di Commercio di Como e Lecco è capofila. Presente nella centralissima piazza Garibaldi alla presentazione del progetto che il sindaco della cittadina brianzola, Alice Galbiati, lsabella Girgi. Il progetto è stato presentato a bordo del bus-teatro, altra azione del PIC implementata da ASF, alla presenza del presidente della società di trasporto locale, Guido Martinelli.

 

Il progetto Ti racconto una Provincia vuole essere un percorso partecipato di scrittura, drammaturgia e teatro. La prima fase riguarda il coinvolgimento dell’intera comunità nella scrittura di una storia vera o verosimile che racconti un aspetto della propria vita o del contesto di appartenenza. Questa fase viene sviluppata tramite il coinvolgimento dei partner del PIC, azioni di comunicazione pubblica (call to action, richieste dirette a vari stake holder territoriali e diffusione di scatole per la raccolta delle storie nei vari punti del territorio scelto: la biblioteca, il bar di paese, il palazzetto, il supermercato, il teatro ecc.). La fase di raccolta è coordinata da Mondovisione e supportata dallo staff giovane attivato dal PIC, antenne territoriali per la diffusione e raccolta del materiale).

 

La scatola e il materiale cartaceo e digitale concorrono a creare un immaginario sull’azione. Parallelamente vengono attivati degli interventi mirati nelle scuole, nelle associazioni, all’Auser, nelle pro loco o con particolari personaggi rappresentativi invitandoli a scrivere questo breve racconto.

 

La seconda fase riguarda la scelta delle storie più interessanti e rappresentative e l’avvio di un laboratorio di drammaturgia per andare a scrivere una trasposizione teatrale del racconto. Questo laboratorio viene condotto da un professionista di Teatro San Teodoro affiancato possibilmente dagli stessi scrittori, ma potenzialmente anche solo da persone interessate a seguire un workshop di scrittura creativa e drammaturgia. Le storie non selezionate rientrano comunque nel racconto del progetto e vengono pubblicate sui vari media e, dove possibile, diventano oggetto di azioni minori.

 

La fase finale riguarda la messa in scena: vengono individuati degli attori professionisti, il territorio comasco ha una folta rappresentanza in tal senso, e una regia. Un ulteriore laboratorio/workshop tenuto da questi attori coinvolge il territorio con un percorso aperto a tutti, favorendo gli attori non professionisti che hanno già intrapreso un percorso teatrale. La regia comune e una residenza presso il teatro permettono la messa in scena di un prodotto culturalmente valido dove l’elemento di maggiore qualità rimane il processo di realizzazione. I racconto saranno messi in scena proprio sul bus-teatro per strutturare un calendario itinerante di spettacoli in provincia di Como.

 

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
LOCANDINA CAMPAGNA DI RACCOLTA DELLE STORIE – TI RACCONTO UNA PROVINCIAJPGSCARICA QUI
Articoli pubblicati

INAUGURATO IL BUS-TEATRO, UN PALCO CON LE RUOTE
PER PORTARE LA CULTURA SUL TERRITORIO GRAZIE AD ASF E PIC

Cantù, 17 marzo 2022 – E’ stato ufficialmente inaugurato giovedì 17 marzo 2022 il bus-teatro allestito da Asf nell’ambito del progetto PIC-UN TESORO DI TERRITORIO con capofila la Camera di Commercio di Como e Lecco e oltre 80 partners per la promozione in rete della cultura e la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio (info su www.picuntesoroditerritorio.it). Il mezzo era in piazza Garibaldi a Cantù per la sua prima uscita ufficiale a bordo del quale è stato presentato un altro progetto PIC, TI RACCONTO UNA PROVINCIA inserito nel programma biennale. Presenti alla cerimonia di inaugurazione il presidente della società di trasporto locale, Guido Martinelli e il sindaco della cittadina brianzola, Alice Galbiati, con l’assessore alla Cultura, lsabella Girgi.

 

Asf, partner del PIC, ha investito ben 50.000 euro per riadattare e ammodernare il bus acquistato dalla omologa società di TPL di Torino che aveva convertito un bus gran-turismo a teatro in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. Da allora il mezzo è rimasto in garage e grazie al PIC ha trovato ora una nuova vita.

 

Un bus perfettamente attrezzato per intrattenere i viaggiatori (max 66 posti) in viaggio o da fermi su comode poltrone e arredi con drappi viola che richiamano proprio il sipario. Al centro una pedana su cui è possibile raccontare e inscenare monologhi. Il mezzo è dotato di un efficacie impianto sonoro e alcuni schermi per la proiezione di immagini.

 

Il bus-teatro sarà ora a disposizione dei partner del PIC a costi agevolati grazie alla convenzione stipulata
tra ASF e Camera di Commercio Como-Lecco.

TITOLO DEL FILEFORMATOSCARICA QUI
ACCORDO UTILIZZO BUS PER PICPDFSCARICA QUI
SCHEDA TECNICA BUS TEATROPDFSCARICA QUI
BUS TEATRO A CANTÙ IN PIAZZA GARIBALDIVIDEOGUARDA IL VIDEO
Articoli pubblicati